“Cultura e Salute”: un corso universitario, un forum scientifico e una piattaforma online i primi importanti traguardi del progetto di IBSA Foundation

No Comments 184 Views0


A poco più di un anno dalla presentazione, il Progetto Cultura e Salute – ideato da Ibsa Foundation per la ricerca scientifica, in collaborazione con la Divisione Cultura della Città di Lugano – ha già realizzato tre importanti step: un corso universitario, un forum e una piattaforma online accessibile a tutti. Il progetto si pone l’obiettivo di indagare il ruolo svolto dalla cultura nella sfera della salute, educare alle buone pratiche in ambito scientifico e medico, raccogliere le esperienze internazionali, proporre progetti innovativi e diffondere tutto il sapere raccolto attraverso un portale accessibile a tutti, disponibile in quattro lingue e fruibile anche da coloro che hanno difficoltà visive o cognitive.

Prenderà il via il prossimo 18 ottobre, il corso universitario creato all’interno del progetto per promuovere iniziative e sinergie tra il mondo della cultura e quello della salute, al fine di migliorare la qualità di vita e il benessere delle persone nei luoghi di cura e nella vita quotidiana. “Cultura e Salute” è un corso di studi accademici primo nel suo genere, introdotto dalla Facoltà di scienze biomediche dell’USI per indagare i benefici che intercorrono tra il ‘vivere’ la cultura e lo stato di salute della persona.

Il corso si pone l’obiettivo di approfondire il ruolo che l’arte – e la partecipazione culturale in generale – svolgono sul benessere fisico e mentale dell’individuo e della collettività. Ha inoltre lo scopo di fornire le chiavi interpretative della funzione esercitata dalla cultura nella sfera della salute, attraverso una rivisitazione di esperienze e buone pratiche condotte in ambito scientifico e medico.

“Le evidenze scientifiche hanno ormai consolidato l’idea che l’arte ha effetti benefici sulle persone, tanto da poterla considerare come una terapia. Siamo orgogliosi di poter avviare un corso di studi che apre un nuovo filone didattico di grande attualità e concretezza, e di farlo con la collaborazione delle Istituzioni locali e di un partner come IBSA Foundation che da lungo tempo contribuisce con diverse attività e progetti allo sviluppo della nostra Università” – commenta Giovanni Pedrazzini, Decano della Facoltà di Scienze biomediche dell’USI (Università della Svizzera Italiana).

“Il corso universitario che stiamo promuovendo presso l’USI è solo l’ultimo in ordine temporale dei progetti attivati in questo contesto. Favorire il dialogo tra sapere umanistico e scientifico è la mission della nostra Fondazione, e promuovere la cultura per il benessere fisico e psicologico ci consente di dare un contributo al miglioramento della qualità della vita delle persone” – aggiunge Silvia Misiti, direttore di IBSA Foundation.

A seguire, il 26 e 27 novembre, il primo Forum Svizzero Cultura e Salute intitolato “Alleanza per un futuro sostenibile”, durante cui saranno presentate le evidenze scientifiche e le migliori buone pratiche a livello internazionale e verrà presentato l’esito della selezione dalle candidature della Call for Case Studies, che invita operatori ed esperti del tema a sottoporre esperienze e progetti innovativi.

Tutte le iniziative del progetto “Cultura e Salute” sono raccolte in una speciale piattaforma online (www.culturaesalute.ch), un vero e proprio portale di riferimento che permette di dare valore a ricerche, pratiche, progetti artistici e culturali nati per il benessere delle persone e delle comunità. Il sito web è stato pensato cercando di garantire la massima accessibilità per l’utente: disponibile in quattro lingue (italiano, francese, tedesco e inglese), dispone di un sistema unico nel suo genere, che permette di eliminare le “barriere architettoniche informatiche”, rendendolo così fruibile anche a coloro che hanno difficoltà visive o cognitive.

Info: www.culturaesalute.ch 

 

 

Elliott, The Dallas fresh, Found the going tough until late in to fourth quarter. Well later, The NFL leading rusher with the non-stop churning legs buried Pittsburgh. His first landing, A 14 yard dash down the best sideline, This Cowboys up 29 24 Kwon Alexander jersey. Patriots coach Bill Belichick said all three players would be assessed, But chiefly referred to Mayo injury as little bittersweet. Brady is two 300 yard passing games shy of complementing Brett Favre total. It has also been Brady 16th career game with four or more touchdowns and no interceptions. Provide much more competitive than it was out there, Belichick thought. Give to them credit, They did a bit more than we did tonight. We got to do a more satisfactory job, But I not implementing anything away from them reggie nelson jersey. A sixth year NFC snug end, Granted anonymity in order to speak freely regarding the subject, Said that short arming passes or seeking safe haven out of bounds to reduce contact happens the time and someone says they lying. Vikings attacking lineman Jeremiah Sirles calls it smart football. The person in Year 8 or 9, And you running down the part time, But(Seattle Seahawks cover) Kam Chancellor racing at you, What those extra 2 yards investing in a just stepping out of bounds and avoiding a huge collision? Sirles stated.I explain to you this I a black man, As well as, You are sure that, Colin Kaepernick, He not schokohrrutige, Okay? Harrison understood. Cannot determine what I face and what other young black men and black people face or people of color face on an every single[day] Agreement rashad jennings jersey. Birth sister is white, And he was applied and raised by white parents.. I felt it would definitely be a public safety issue we would cancel it, But at this moment I think we be fine for tomorrow custom chiefs jersey. You about to attend the parade, Mayor Walsh said to leave early and have plenty of travel time. Law enforcement will be enforcing this rule devante parker jersey..