Si è concluso il percorso di sostegno psicologico “ReumArt: la creatività come risorsa”, il progetto pilota per l’introduzione della Drammaterapia Integrata Digitale a supporto della persona con malattie reumatologiche e rare.

No Comments 277 Views0


La creatività come risorsa per il supporto psicologico alla persona con malattie reumatologiche e rare

 

Si è concluso il percorso di sostegno psicologico “ReumArt: la creatività come risorsa”, un progetto pilota per l’introduzione della Drammaterapia Integrata Digitale a supporto della persona con malattie reumatologiche e rare.

Il progetto è stato frutto della collaborazione tra APMARR, Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare, DNM, la startup che ha ideato PsyDit, una piattaforma per percorsi di supporto psicologico digitali innovativi e CDI-NarrAzioni, il Centro di Drammaterapia Integrata creato da Sandra Pierpaoli, psicologa, psicoterapeuta e artiterapeuta.

Il percorso ha avuto una formula totalmente gratuita per chi ha partecipato, grazie al contributo non condizionato di Pfizer.

Sono nati tre mini video, che raccontano in immagini le tappe e le emozioni vissute durante gli incontri: un clima coeso ed intenso, in cui la creatività è divenuta mezzo di sostegno.

Di seguito i link per rivedere insieme i momenti del percorso:

1. I Giardinieri di Cuori – ReumArt, Percorsi digitali di Drammaterapia Integrata 

2. Sentimenti e Suoni – ReumArt, Percorsi digitali di Drammaterapia Integrata

3. Gli scoppiati dell’edera arcobaleno – ReumArt, Percorsi digitali di Drammaterapia Integrata

 

Obiettivo del progetto è stato proporre un percorso di esplorazione e di attivazione delle proprie risorse creative, attraverso la percezione e l’espressività del corpo, per aiutare a mobilitare le risorse interne e affrontare al meglio il percorso di cura, facilitato dalla partecipazione ad un gruppo. «Per le persone con malattie reumatologiche e rare, il supporto e l’assistenza clinica non bastano: è necessario anche accompagnarle in tutti gli aspetti emotivi, relazionali e psicologici che possono davvero fare la differenza in un percorso di cura»Antonella Celano, Presidente APMARR

 

Si è svolto sulla piattaforma digitale PsyDit, dove i partecipanti sono stati accompagnati “Nel giardino di cuori”, un giardino interiore da esplorare con i cinque sensi al fine di lavorare sulle emozioni, sulla sfera dei sentimenti e sulla crescita dell’individuo.

Nell’arco di due mesi si sono svolti incontri di gruppo in modalità videochat: stimoli narrativi multimediali tra un gruppo e l’altro, che hanno portato alla costruzione di un prodotto multimediale personale raccontato all’incontro conclusivo di gruppo.

Come spiega Cristina Cenci, antropologa, founder di DNM e ideatrice di PsyDit: «Il passaggio dall’analogico al digitale richiede un’innovazione anche nelle modalità di supporto psicologico. Non è sufficiente sostituire l’incontro faccia a faccia con la videochat. Il cambio di setting determina infatti un cambiamento del rituale terapeutico che va problematizzato e innovato.  La sfida che stiamo portando avanti con Sandra Pierpaoli è quella di capire come valorizzare l’interazione corporea in un contesto apparentemente senza corpo, come quello digitale».

 

Il percorso è stato guidato dalla Dr.ssa Sandra Pierpaoli, che ha anche svolto un’osservazione clinica, mediante l’ausilio di schede di valutazione appositamente costruite, grazie alla presenza di Rossella Pazienza, psicologa e artiterapeuta.

 

Come racconta Sandra Pierpaoli «Durante il percorso sono state proposte esperienze immaginative, corporee, creative, narrative attraverso i cinque sensi, giochi drammatici, drammatizzazioni. Si è partiti dalla percezione del limite per trasformarlo in nuove possibilità, attraverso l’ascolto, l’appoggio, il rilassamento, in un clima di gruppo di non giudizio e fiducia, per andare a sollecitare e a sviluppare il potenziale creativo di ogni partecipante».

Elliott, The Dallas fresh, Found the going tough until late in to fourth quarter. Well later, The NFL leading rusher with the non-stop churning legs buried Pittsburgh. His first landing, A 14 yard dash down the best sideline, This Cowboys up 29 24 Kwon Alexander jersey. Patriots coach Bill Belichick said all three players would be assessed, But chiefly referred to Mayo injury as little bittersweet. Brady is two 300 yard passing games shy of complementing Brett Favre total. It has also been Brady 16th career game with four or more touchdowns and no interceptions. Provide much more competitive than it was out there, Belichick thought. Give to them credit, They did a bit more than we did tonight. We got to do a more satisfactory job, But I not implementing anything away from them reggie nelson jersey. A sixth year NFC snug end, Granted anonymity in order to speak freely regarding the subject, Said that short arming passes or seeking safe haven out of bounds to reduce contact happens the time and someone says they lying. Vikings attacking lineman Jeremiah Sirles calls it smart football. The person in Year 8 or 9, And you running down the part time, But(Seattle Seahawks cover) Kam Chancellor racing at you, What those extra 2 yards investing in a just stepping out of bounds and avoiding a huge collision? Sirles stated.I explain to you this I a black man, As well as, You are sure that, Colin Kaepernick, He not schokohrrutige, Okay? Harrison understood. Cannot determine what I face and what other young black men and black people face or people of color face on an every single[day] Agreement rashad jennings jersey. Birth sister is white, And he was applied and raised by white parents.. I felt it would definitely be a public safety issue we would cancel it, But at this moment I think we be fine for tomorrow custom chiefs jersey. You about to attend the parade, Mayor Walsh said to leave early and have plenty of travel time. Law enforcement will be enforcing this rule devante parker jersey..